Morsi a catena: Il Crackdown del Tether in Cina, i mercati Bitcoin affollati di CME, lo „sviluppo attivo“ di Kin.

I funzionari cinesi stanno prendendo provvedimenti contro i traffici di cavi. La borsa dei futures bitcoin dell’ECM si sta riscaldando, segnalando l’interesse istituzionale.

E il gettone di parentela di Kik continuerà a svilupparsi dopo un accordo con la SEC da 5 milioni di dollari.
Lo scaffale più alto

Ondulazione, dall’altra parte dello stagno

Il CEO di Ripple, Brad Garlinghouse, ha fornito maggiori informazioni sul possibile allontanamento dell’azienda dagli Stati Uniti, affermando che lo status legale della crittovaluta XRP è fondamentale. Parlando con la CNBC Friday, Garlinghouse ha detto che la sua società di infrastrutture per i pagamenti a catena di blocco potrebbe potenzialmente trasferirsi a Londra, dove il regolatore della nazione ha „chiarito“ che l’XRP non è una sicurezza ed è usato come valuta. Ripple è attualmente impegnata in una controversia legale con gli investitori statunitensi che sostengono che l’XRP è un titolo emesso illegalmente. La Securities and Exchange Commission non è stata chiara sulla questione. Anche la Svizzera, Singapore, il Giappone e gli Emirati Arabi Uniti sono sul tavolo per potenziali sedi centrali.

La repressione dei vincoli
Le autorità cinesi, compresa la banca centrale della nazione, hanno arrestato 77 sospetti e chiuso tre siti di gioco d’azzardo che si dice abbiano „imbiancato“ fondi illeciti usando lo stablecoin tether (USDT). Annunciato su WeChat, l’ufficio di Huizhou della PBoC ha detto che i sospetti hanno riciclato 120 milioni di yuan (17,95 milioni di dollari) ottenuti attraverso l’attività illegale di gioco d’azzardo online, in parte attraverso l’USDT. A luglio, diversi trader di crypto over-the-counter (OTC) sono stati arrestati al fine di assistere gli sforzi investigativi dello stato che coinvolgono attività economiche illegali. È „illegale aprire casinò e partecipare al gioco d’azzardo online“, ha detto il PBoC. „Non siate curiosi e fortunati. Qualsiasi „travestimento“ non può sfuggire alla supervisione ad alta pressione“.
Abbonatevi a Blockchain Bites, il nostro aggiornamento quotidiano con le ultime storie.
Iscrivendoti, riceverai e-mail sui prodotti CoinDesk e accetti i nostri termini e condizioni e la nostra politica sulla privacy.

Interesse istituzionale
Il Chicago Mercantile Exchange (CME) è diventato la seconda piattaforma di bitcoin futures per numero di contratti aperti, segnalando un interesse istituzionale. A partire da giovedì, i contratti bitcoin futures del valore di 790 milioni di dollari sono stati aperti sulla CME, secondo la fonte dati Skew, superando il 15% dell’interesse totale globale aperto. „L’ascesa del CME è guidata principalmente dalla partecipazione istituzionale, poiché alla maggior parte dei partecipanti di quel segmento è proibito negoziare derivati non regolamentati quotati su piattaforme al dettaglio come BitMEX e Binance“, ha detto Matthew Dibb, co-fondatore di Stack Funds. Questo accade quando lo scambio di opzioni rivali BitMEX si rivolge a quotazioni di futures focalizzate su DeFi, incluso yearn.finance (YFI).

Whopping buy
Grayscale Investments ha aggiunto al suo bilancio 300 milioni di dollari in un solo giorno, l’amministratore delegato Barry Silbert ha twittato su Twitter giovedì sera. La somma aggiuntiva porta il totale tenuto in gestione a 7,3 miliardi di dollari. „La mossa arriva in un momento in cui l’ondata di pressioni che circonda l’incursione di PayPal nei mercati delle valute criptate ha attirato ulteriore attenzione da parte di grandi investitori, tra cui Paul Tudor Jones II“, riferisce Sebastian Sinclair di CoinDesk, e segue i migliori risultati trimestrali del digital asset manager annunciati la scorsa settimana. (Grayscale è la società sorella di CoinDesk, entrambe di proprietà di Digital Currency Group, di cui Silbert è uno dei fondatori).

Un ritorno a galla?

Il regolamento della Securities and Exchange Commission da 5 milioni di dollari di Kik non ucciderà i parenti, il no-profit dietro il gettone annunciato. La „nuvola di incertezza si è dissipata“, ha affermato la Kin Foundation in un post sul blog. Con il tesoro rimanente di Kik e le riserve di Kin, i leader del progetto intendono continuare lo „sviluppo attivo“ dell’open-source Kin SDK, il nuovo portafoglio Code e il passaggio alla catena di blocco Solana. La fondazione ha anche sostenuto che la SEC non considera Kin una sicurezza e il giudice non ha trovato il gettone in violazione delle leggi sui titoli. Pertanto, Kin „dovrebbe essere libera di commerciare in borsa“.